Presentazione del libro “La guerriera dagli occhi verdi”, con l’autore Marco Rovelli (domenica 29/1/2017)

2017-01-29 la guerriera dagli occhi verdi

Domenica 29 gennaio alle ore 20.30 al csa Brigata 36

Presentazione del libro
“LA GUERRIERA DAGLI OCCHI VERDI”
insieme all’autore Marco Rovelli

Nel settembre 2014 il volto di Avesta Harun, comandante curda caduta in battaglia contro l’Isis, fa il giro del mondo. Insieme all’autore Marco Rovelli parleremo della storia dietro quel volto, intrecciando vicende individuali e collettive, l’epopea del popolo curdo, la resistenza e la lotta esemplari di tante giovani donne.

IL LIBRO
La storia di un’esistenza, di una scelta radicale, della difesa di un ideale di libertà e democrazia.
Avesta Harun ha ventidue anni quando sale in montagna seguendo le orme di Harun, l’adorato fratello. Lascia Mezri, lascia Turgut Reis, i villaggi curdi dove con la famiglia è cresciuta e ha imparato a conoscere le cose, ad amarle. Imbraccia il fucile per dare il suo contributo alla lotta per un Kurdistan libero, e la sua forza è così grande, l’energia che mette in tutto così viva, che presto le chiedono di entrare nel gruppo speciale, e altrettanto presto diventa comandante della sua squadra.
Tante ragazze, come lei, hanno scelto quella vita sui monti del Qandil, tra le foreste, nella neve. Non si poteva lasciare che il governo turco strozzasse le voci in gola, spegnesse i fuochi di festa, negasse la vita, come ora non si può soccombere ai missili e alle bombe delle milizie islamiche.
Contro il Daesh, Avesta Harun combatterà una battaglia esemplare. Sarà, con la squadra che ovunque la segue, baluardo di resistenza e testimonianza di chi propone una vita comunitaria radicalmente democratica.
Nel suo grido di battaglia le voci di un popolo intero, un coro che chiama da tempi lontani ma che oggi, come sempre, chiede solo libertà.

L’AUTORE
Come scrittore, oltre che per il libro di poesie Corpo esposto, pubblicato nel 2004, Marco Rovelli è giunto alla notorietà nel 2006, con il libro Lager italiani, un “reportage narrativo” interamente dedicato ai centri di permanenza temporanea (CPT), raccontati attraverso le storie di coloro che vi sono stati reclusi e analizzati dal punto di vista politico e filosofico. Nel 2008 ha pubblicato Lavorare uccide, un nuovo reportage narrativo dedicato ad un’analisi critica del fenomeno delle morti sul lavoro in Italia. Nel 2009 ha pubblicato Servi, il racconto di un viaggio nei luoghi e nelle storie dei clandestini al lavoro. Sempre nel 2009 ha pubblicato il secondo libro di poesie, L’inappartenenza. Nel 2012 ha pubblicato Il contro in testa e il romanzo La parte del fuoco. Nel 2013, La meravigliosa vita di Jovica Jovic, scritto con Moni Ovadia.
Come musicista l’affermazione è legata alla vicenda musicale dei Les Anarchistes, gruppo vincitore, fra le altre cose, del premio Ciampi 2002 per il miglior album d’esordio. Nel 2007 ha iniziato un percorso come solista. Nel 2009 ha pubblicato il primo cd, libertAria, nel quale ci sono canzoni scritte insieme a Erri De Luca, Maurizio Maggiani e Wu Ming 2, e al quale hanno collaborato Yo Yo Mundi e Daniele Sepe.

________________________________
VIA RICCIONE 4 – IMOLA
il csa Brigata 36 è uno spazio sociale autogestito e antifascista
rispetta il tuo cane, lascialo a casa
ingresso con tessera annuale
info@brigata36.it – FB: Brigata 36

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Lettera di un’inquilina ERP

Dalla pagina dello Sportello Antisfratto Imola riceviamo e pubblichiamo la lettera di un’inquilina ERP sulle problematiche causate dalla riforma regionale dei criteri per l’accesso e la permanenza nelle case popolari.
_____________________________________

Sono inquilina di una casa popolare insieme a mia madre, anziana e bisognosa di aiuto nelle mansioni quotidiane.
Scrivo questa lettera per denunciare pubblicamente l’assenza di comunicazioni da parte delle Istituzioni (Comune di Imola, BeniComuni e ACER) in merito alla riforma regionale dei criteri per l’accesso e la permanenza nelle case popolari, approvata in sordina ormai da più di un anno. Ebbene è vergognoso che ancora nessuna informazione ufficiale in merito al cambio di normativa sia stata comunicata a chi, come me, gli effetti di quella riforma li subirà!
Si sta parlando in particolare del ricalcolo dei canoni di affitto su criteri che presteranno meno attenzione alla situazione economica dell’inquilinato, basando per molti il costo dell’affitto esclusivamente su parametri qualitativi dell’appartamento.

Leggo dai giornali che si prevede un aumento medio degli affitti del 14%. È mai possibile che a pochi mesi dall’entrata in vigore del nuovo metodo di calcolo dell’affitto, che doveva partire a gennaio 2017, ma a quanto pare hanno avuto la decenza di rimandarlo di 6 mesi, non mi sia ancora stata inviata nessuna comunicazione ufficiale? E immagino che anche per gli altri inquilini la situazione non sia diversa.
È normale apprendere dai giornali le “novità” dell’assessore alla casa Visani, senza che si sia minimamente preoccupato di comunicarle prima ai diretti interessati, ancora in attesa di capire come cambierà il canone nel giro di pochi mesi.
Sono andata a leggermi la nuova legge e, augurandomi di avere male interpretato la normativa, a quanto pare il canone di affitto del mio appartamento raddoppierà: vuol dire che io e mia madre eravamo ricche e non sapevamo di esserlo?
Questo aumento ingiustificato dei canoni di affitto per chi già non se la passa bene non è che l’ennesimo vergognoso attacco ai diritti: questa legge dovrebbe essere cancellata, non applicata con qualche mese di ritardo!

Spero in una risposta, se mai ci sarà, che non preveda l’andare ad informarsi presso i loro uffici: dato che stiamo parlando di un aumento generalizzato degli affitti per la maggior parte degli inquilini già ampiamente previsto e calcolato, il minimo che possono fare è mandare una lettera per spiegare a tutti gli inquilini di quanto cambierà il loro canone nei prossimi mesi.

Una cittadina del Comune di Imola

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Programma di gennaio 2017

2017-01

EVENTI DI GENNAIO 2017 AL CSA BRIGATA 36!

22/1 Ludobrigata36
29/1 Libro sul Rojava “La guerriera dagli occhi verdi”
Ogni martedì sera: laboratorio jam session
__________________________________
Il programma evento per evento:
*
Mercoledì 4/1 dalle ore 18 alle 22
RACCOLTA PER LE POPOLAZIONI DEL CENTRO ITALIA COLPITE DAL TERREMOTO
La richiesta che ci arriva dalle Brigate di Solidarietà Attiva operative e presenti ad Amatrice è quella di raccogliere nel breve periodo: LATTE (a lunga conservazione), OLIO DA CUCINA, CAFFÈ, SUCCHI DI FRUTTA, MANGIMI PER CANI E GATTI.
Un nostro compagno attivo nelle Brigate di Solidarietà Attiva si occuperà di consegnare il materiale raccolto.
*
Venerdì 13/1 ore 20.30
I’M NOTHING – L’EUROPA NEL FANGO DI IDOMENI
Proiezione del documentario “I’m nothing” e incontro con l’autore Dante Prato, che racconta la sua esperienza sul campo a Idomeni. Il documentario narra l’Europa che si oppone ai muri e ai fili spinati, raccontando la storia di un luogo di confine.
I migranti, i volontari, gli attivisti, l’altra faccia di un’Europa che ha deciso di puntare sulla condivisione anziché sui respingimenti.
*
Domenica 15/1 ore 20.30
PRESENTAZIONE DEL LIBRO CATTIVI E PRIMITIVI
Insieme all’autore Alessandro Senaldi parleremo del movimento No Tav raccontando, dal centro del conflitto, la relazione tra controllo sociale, dispositivi di controllo, movimenti sociali e resistenze.
*
Sabato 21/1 ore 20
SENZA CASA NON CI STO!
Serata benefit per lo Sportello Antisfratto Imola.
Alle ore 20 spettacolo del collettivo teatrale Dimore in Movimento ispirato alle recenti occupazioni abitative a Bologna.
A seguire concerto con:
40127 Skinheads (streetpunk oi!)
CosaNostra (80s hardcore)
The Stab (punk rock)
*
Domenica 22/1 ore 21
SERATA GIOCHI LUDOBRIGATA36
Giochi da tavolo, retrogaming, freccette, calcino, scacchi, carte, oppure porta il gioco che vuoi te!
*
Domenica 29/1 ore 20.30
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “LA GUERRIERA DAGLI OCCHI VERDI”
Nel settembre 2014 il volto di Avesta Harun, comandante curda caduta in battaglia contro l’Isis, fa il giro del mondo. Insieme all’autore Marco Rovelli parleremo della storia dietro quel volto, intrecciando vicende individuali e collettive, l’epopea del popolo curdo, la resistenza e la lotta esemplari di tante giovani donne.
*
Ogni martedì sera!
LABORATORIO JAM SESSION E PERCUSSIONI
Porta il tuo strumento e vieni a fare rumore, più siamo e meglio è! Il laboratorio è completamente autogestito e gratuito.
*
CSA BRIGATA 36 – VIA RICCIONE 4 – IMOLA
il csa Brigata 36 è uno spazio sociale autogestito e antifascista
riunione ogni giovedì dalle 21
rispetta il tuo cane, lascialo a casa – ingresso con tessera annuale
www.brigata36.it – info@brigata36.it – FB: Brigata 36
 .
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

RACCOLTA PER LE POPOLAZIONI DEL CENTRO ITALIA COLPITE DAL TERREMOTO (mercoledì 4/1/2017)

2017-01-04-raccolta-per-le-bsa

RACCOLTA PER LE POPOLAZIONI DEL CENTRO ITALIA COLPITE DAL TERREMOTO

Un nostro compagno è stato ad Amatrice nei giorni scorsi a supporto delle Brigate di Solidarietà Attiva e ci tornerà ai primi di gennaio.
Ad oggi lo spaccio solidale e gratuito delle Brigate di Solidarietà Attiva situato a San Cipriano (3 km da Amatrice) è uno dei pochi luoghi dove è possibile fare la “spesa” in un raggio di più di 25 km.

La richiesta che ci arriva dalle Brigate di Solidarietà Attiva operative e presenti sul posto è quella di raccogliere nel breve periodo:
– Latte (a lunga conservazione)
– Olio da cucina
– Caffè
– Succhi di frutta
– Mangimi per cani e gatti
Vi chiediamo di raccogliere esclusivamente questi prodotti.

Punto di raccolta presso il csa Brigata 36 (via Riccione 4, Imola) il giorno 4 gennaio dalle ore 18 alle 22.
Durante la serata sarà presente un compagno attivo nelle Brigate di Solidarietà Attiva.
Raccolta per le BSA e le popolazioni colpite dal terremoto

Info sulle Brigate di Solidarietà Attiva
Pagina FB: Brigate di Solidarietà Attiva – Terremoto Centro Italia
Sito: http://brigatesolidarietaattiva.blogspot.it/

info-bsa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Laboratorio jam session e percussioni (ogni martedì di gennaio!)

2016-10-laboratorio-jam-session

LABORATORIO JAM SESSION E PERCUSSIONI

Ogni martedì sera!

Porta il tuo strumento e vieni a fare rumore, più siamo e meglio è!
Il laboratorio è completamente autogestito e gratuito.

Appuntamenti di gennaio: martedì 3, 10, 17, 24, 31!

csa Brigata 36 – via Riccione 4, Imola (BO)
Il csa Brigata 36 e’ uno spazio sociale autogestito e antifascista
Rispetta il tuo cane, lascialo a casa – ingresso con tessera annuale Brigata 36

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Senza casa non ci sto! Spettacolo teatrale di Dimore in Movimento e concerto con The Stab + CosaNostra + 40127 Skinheads (sabato 21/1/2017)

2016-01-21-senza-casa-non-ci-sto

Sabato 21 gennaio 2017
CSA BRIGATA 36

SENZA CASA NON CI STO!
Serata benefit per lo Sportello Antisfratto Imola e la lotta per la casa!

Ore 20
Spettacolo del collettivo teatrale Dimore in Movimento ispirato alle recenti occupazioni abitative a Bologna.
Dimore in Movimento è un progetto drammaturgico, attoriale, laboratoriale, di costruzione di uno spettacolo teatrale sulla casa.

A seguire concerto benefit per le spese legali dello Sportello Antisfratto Imola con:

40127 Skinheads (streetpunk oi!)
Odio, spinta, rabbia, e dissenso verso questa società e questo sistema sempre più decrepito e malconcio.
Ragazzi di strada, musica di strada. Oi!

CosaNostra (80s hardcore)
Cosa Nostra è la musica indigesta del passato che torna a colpire. Un qualcosa che emerge periodicamente dalle paludi come un mostro che non vuole dirsi finito.

The Stab (punk rock)
Gli Stab rappresentano la migliore espressione italiana di una certa tradizione punk che, partendo dal messaggio e dalla musica dei Clash, dei Ramones e degli Stiff Little Fingers, è saputa andare oltre toccando nuove tematiche e rielaborando il punk ’77 in maniera creativa pur senza allontanarsi troppo dalle sue vecchie sonorità…

__________________________________
VIA RICCIONE 4 – IMOLA
spazio sociale autogestito e antifascista
www.brigata36.it – FB: Brigata 36
rispetta il tuo cane, lascialo a casa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Presentazione del libro “Cattivi e primitivi” sul movimento No Tav (domenica 15/1/2017)

2017-01-15-cattivi-e-primitivi

Domenica 15 gennaio 2017, ore 20.30
CSA BRIGATA 36 / via Riccione 4 (Imola)

Presentazione del libro
CATTIVI E PRIMITIVI – Il movimento No Tav tra discorso pubblico, controllo e pratiche di sottrazione
insieme all’autore Alessandro Senaldi

“Cattivi e primitivi” entra nel vivo di un conflitto che in Valsusa dura ormai da più di venticinque anni. Un conflitto che costituisce uno dei più inquietanti laboratori contemporanei di repressione istituzionale e, al contempo, una delle più interessanti esperienze di resistenza dal basso alla costruzione di una “grande opera”.

Edito da Ombre Corte, il libro ha ricevuto numerosi apprezzamenti e analisi, ed è un utile strumento per comprendere uno dei movimenti di resistenza ambientale e sociale più longevi d’Italia:
http://effimera.org/cattivi-primitivi-movimento-notav-discorso-pubblico-controllo-pratiche-sottrazione-alvise-sbraccia/
http://www.lavoroculturale.org/cattivi-e-primitivi-no-tav/
https://www.carmillaonline.com/2016/11/09/dal-tunnel-cattivi-primitivi/
http://www.labottegadelbarbieri.org/si-scrive-no-tav-ma-si-legge-una-valle-pedagogica/

____________________________
via Riccione 4, Imola
il csa Brigata 36 è uno spazio sociale autogestito e antifascista
ingresso con tessera annuale
FB: Brigata 36
rispetta il tuo cane, lascialo a casa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

“I’m nothing – l’Europa nel fango di Idomeni”: proiezione del documentario e incontro (venerdì 13/1/2017)

2017-01-13-idomeni

VenerdI 13 gennaio 2017 ore 20.30
CSA BRIGATA 36

I’M NOTHING – L’EUROPA NEL FANGO DI IDOMENI
Proiezione del documentario e incontro con l’autore Dante Prato

l 24 maggio 2016, dopo circa due mesi di occupazione della linea ferroviaria, le ruspe del governo Tsipras hanno sgomberato l’insediamento informale di Idomeni, deportando quasi 10.000 migranti nei campi governativi greci. Un atto di forza che, però, non è riuscito a cancellare l’inadeguatezza delle politiche europee nella gestione del fenomeno migratorio. Ventimiglia, via Cupa, Como, Calais ci raccontano la stessa storia di Idomeni, rendendo più evidenti che mai le contraddizioni di un’Europa che si circonda di filo spinato. Se da un lato Idomeni era diventato il simbolo dell’incapacità della classe politica europea dall’altro, però, ha anche rappresentato il laboratorio di un’Europa sociale che si contrappone a questa gestione securitaria e repressiva dei flussi migratori.
I’m nothing prova a narrare quest’Europa, raccontando la storia di un luogo di confine. I migranti, i volontari, gli attivisti, l’altra faccia di un’Europa che ha deciso di puntare sulla condivisione anziché sui respingimenti.

Scritto e diretto da Dante Prato e Laura Danzi

Il trailer:

____________________________
via Riccione 4, Imola
Il csa Brigata 36 è uno spazio sociale autogestito e antifascista
ingresso con tessera annuale
FB: Brigata 36
rispetta il tuo cane, lascialo a casa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

BASTA CON LA VENDITA DI CASE POPOLARI!

Pubblichiamo dalla pagina dello Sportello Antisfratto Imola

foto

BASTA CON LA VENDITA DI CASE POPOLARI!

Oggi a Imola si conclude l’asta per la vendita di 13 case popolari.
Questo mentre ci sono ben 100 case popolari sfitte e in via Giovanni X ci sono decine di appartamenti nuovi vuoti da oltre 3 anni grazie alla “saggezza” dell’amministrazione comunale imolese, che li tiene sfitti proponendo bandi inaccessibili ai possibili interessati e “canoni calmierati” che tali non sono perché equivalgono agli affitti di mercato.
Come se non bastasse, il Comune prevede per il 2017 vendite di case popolari per ulteriori 400.000 euro.
In tutto questo, in seguito alla modifica dei criteri di permanenza nelle case popolari, a Imola 27 famiglie verranno sfrattate perché altrimenti secondo le istituzioni non ci sarebbe posto per chi è in graduatoria per la casa popolare.
C’è qualche conto che non torna.

Invece che investire risorse e garantire la maggior copertura possibile per chiunque necessiti di un alloggio popolare, l’amministrazione PD (dal Governo, passando per la Regione fino ad arrivare al Comune di Imola) ha un chiaro progetto in mente: smantellare tutti i servizi di welfare pubblico, dalla sanità ai trasporti passando anche per le case popolari, privatizzando e svendendo quelli che sono i nostri diritti!
La gestione del welfare come fosse un’azienda, combinata ad una precarietà lavorativa ed abitativa sempre più esasperata, non farà che incrementare le diseguaglianze sociali.

Le strade praticabili che proponiamo sono altre:
moratoria sugli sfratti per morosità incolpevole, individuando misure adatte a risolvere l’emergenza abitativa
recupero ed incremento del patrimonio ERP con stanziamento di fondi appositi, fermando la vendita delle case popolari
abrogazione della legge regionale che impone lo sfratto delle persone che già abitano in casa popolare con il meccanismo del “turn-over”

Non serve buttare fuori di casa le persone per far posto ad altre persone, basterebbe smettere di svendere e tenere vuote le case popolari e cominciare invece ad assegnarle!
Lo Sportello Antisfratto di Imola si rifiuta di far passare sotto silenzio la messa all’asta dei diritti.
NO alla svendita del patrimonio pubblico!
Stop sfratti!

Sportello Antisfratto Imola

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Antinatale 2016 al Brigata 36! (sabato 24/12/2016)

2016-12-24-antinatale

ANTINATALE 2016
24 dicembre – csa Brigata 36

Alle ore 20:
Presentazione del libro di Raoul Vaneigem
“DISUMANITÀ DELLA RELIGIONE”
insieme al curatore Andrea Babini.
Un’analisi critica, originale e anche impietosa nei confronti delle istituzioni religiose e delle societa’ all’interno delle quali continuano a prosperare, seminando e coltivando infelicita’ presso gli esseri umani.

Alle ore 22:
Concerto dei:
Re Cane e SUo Marito
https://www.youtube.com/watch?v=-k2-6vOen6Q&t=97s
Lo scherzo è una cosa seria. Lo sanno molto bene i ferraresi Re Cane e suo Marito, giullare a tre teste composto da quelle di Elena, Mattia e Alessio. L’ironia, la risata sia spensierata che amara e il non prendersi mai troppo sul serio sono qualità che permettono ad una artista di poter scoprire lati inediti del proprio messaggio, e di riflesso, ad un uomo di prendere le distanze da tutto ciò che rischierebbe di soffocarlo ed ingabbiarlo in rigidi schemi. L’attitudine del giovane trio si fonda tutta su questa semplice idea, costituendo il cuore dei loro live e dell’ultimo album dal titolo emblematico “Scherzo sul serio”.
Le sonorità del cajon, delle chitarre acustiche ed elettriche e delle due voci danno al tutto una forma acustica, ma lo spirito è certamente punk!

A seguire:
ANTINATALE DANCE PARTY
in attesa del santissimissimo natale si comincia sempre bene ma non si sa mai come si finisce…

______________________________
csa Brigata 36
Via Riccione 4 – Imola (BO)
spazio sociale autogestito e antifascista
www.brigata36.it – info@brigata36.it
rispetta il tuo cane, lascialo a casa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •