Proiezione del film “IL FEDERALE” per il ciclo di eventi di Imola Antifascista (venerdì 31/3/2017)

Venerdì 31 marzo ore 21
Proiezione del film “IL FEDERALE”
Archivio della FAI, via F.lli Bandiera 19, entrata dal parcheggio dell’Ospedale Vecchio

Nel 1944 un fanatico fascista che spera di diventare Federale, deve portare dall’Abruzzo a Roma un oppositore del regime.
Lungo il viaggio (in sidecar) i due hanno modo di conoscersi meglio, sullo sfondo di un’Italia ormai in rovina e allo sbando. Nonostante le prove evidenti del crollo del regime, la fede del camerata non vacilla, sempre per il miraggio della promozione.

17362008_1259728424096126_3357106661622190504_n

__________________________________________________________

Il ciclo di eventi di Imola Antifascista:

2017-03 2° ciclo imola antifa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Presentazione del libro “ANATOMIA DI UN POPULISTA” per il ciclo di eventi di Imola Antifascista (sabato 25/3/2017)

Sabato 25 marzo ore 17.30
Presentazione del libro “ANATOMIA DI UN POPULISTA”, sulle origini e la storia di Matteo Salvini, con l’autore Matteo Pucciarelli

Anche quest’anno il network di ImolAntifascista ha promosso una rassegna culturale e di controinformazione sui movimenti di estrema destra [vedi qui: https://www.facebook.com/ImolAntifascista/photos/a.1121580484534608.1073741828.1046955971997060/1860272190665430/?type=3&theater], con l’obiettivo di porsi in contrasto alla deriva leghista e fascistoide che sempre più si affaccia anche sul territorio imolese: una piaga, quest’ultima, che utilizza la più becera propaganda razzista come principale arma contro i diritti di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori.

All’interno della suddetta rassegna, vi invitiamo ad essere con noi
alla PRESENTAZIONE DEL LIBRO:

“ANATOMIA DI UN POPULISTA. La vera storia di Matteo Salvini”
(Feltrinelli, 2016).

Sarà con noi l’autore MATTEO PUCCIARELLI.

L’evento si svolgerà SABATO 25 MARZO, al C.S. Giovannini, in Via Giuseppe Scarabelli 4, dalle ore 17:30.

Durante l’iniziativa sarà possibile, per chi lo volesse, acquistare il libro.

Sinossi del libro:
“Matteo Salvini ha preso in mano la Lega quando era immersa negli scandali, la credibilità del movimento distrutta dagli intrallazzi del tesoriere, il mito di Bossi offuscato dal figlio Trota. Non era affatto scontato che ci fosse un futuro per il partito del Nord. Oggi invece la Lega è viva e vegeta, governa molte regioni del Settentrione, fa alleanze in Europa con movimenti in ascesa come quello di Le Pen in Francia.
Come ha fatto un giovane dirigente, dalle maniere ruvide e dalla grande efficacia televisiva, spesso preso in giro per le sue felpe usate come strumento di comunicazione, a mantenere la barra dritta, diventare un leader di livello nazionale, assomigliare sempre di più a un’alternativa al renzismo e al grillismo, oltre i perimetri del centrodestra berlusconiano?
Matteo Pucciarelli, che per il quotidiano “la Repubblica” segue il fenomeno leghista, ha passato gli ultimi mesi a stretto contatto con Salvini, partecipando ai comizi, raccogliendone le dichiarazioni, familiarizzando con il suo ambiente. E in questo libro racconta tutto quello che c’è da sapere sul personaggio e sull’uomo, sul politico e sullo stratega, sul comunicatore e sull’amministratore di partito.
Dalle prime frequentazioni al centro sociale Leoncavallo di Milano all’esperienza dei “comunisti padani”, dall’abiura del secessionismo ai rapporti con l’estrema destra, passando per le aggiornatissime tecniche di comunicazione sulle reti social, emerge la figura di un politico che ha saputo approfittare di un vuoto epocale: “Mentre la sinistra sembra essersi dimenticata da che parte stare, sempre più confinata nei salotti buoni, nei circoli esclusivi, nei consigli di amministrazione, nei vertici delle grandi aziende, nelle cene con il premier a mille euro a testa, Salvini percorre l’Italia in lungo e in largo a fare il lavoro sporco, pescando a piene mani fra le contraddizioni e il risentimento di chi in questi anni è rimasto alla finestra, ai bordi della società”.
Chi è Matteo Salvini?
Chi rappresenta?
Da dove viene?
E, soprattutto, dove vuole arrivare?”

__________________________________________________________

Il ciclo di eventi di Imola Antifascista:

2017-03 2° ciclo imola antifa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Difendiamo insieme le case popolari: assemblea pubblica! (domenica 2/4/2017)

asse 2 aprile riforma erp + asia (2° versione)

DIFENDIAMO INSIEME LE CASE POPOLARI!

Domenica 2 aprile 2017 dalle ore 17
ASSEMBLEA PUBBLICA
presso il centro sociale “A. Giovannini” in via Scarabelli 4
insieme al sindacato ASIA-USB
A seguire MERENDA SOCIALE!

La nuova riforma Erp approvata dalla Regione Emilia-Romagna modificherà AFFITTI e CRITERI DI PERMANENZA nelle case popolari.
Le case popolari ci sono!
Almeno cento case popolari sono sfitte e vuote da anni.
È quindi inutile e ingiusto sfrattare chi ci vive!

Facciamo sentire tutte e tutti la nostra voce contro questa riforma, organizziamoci per esigere la sua immediata abrogazione!
La casa popolare è un diritto!
Stop sfratti, basta svendita del patrimonio erp!
No all’aumento degli affitti nelle case popolari!

Per ulteriori informazioni: 3774442572
Sportello Antisfratto di Imola

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Lettera aperta sulla situazione abitativa a Imola

Riceviamo e pubblichiamo

_________________________________

LETTERA APERTA SULLA SITUAZIONE ABITATIVA A IMOLA

A quasi dieci anni dall’inizio della “crisi” la situazione di quella che viene chiamata emergenza abitativa rimane molto grave. La perdita e la precarizzazione del lavoro portano ogni anno decine di migliaia di famiglie in Italia a perdere la casa.

Citando il report della CGIL sui dati pubblicati dal Ministero dell’Interno per il 2015: “in Italia gli sfratti convalidati nel 2015 sono stati quasi 65.000, oltre 57.000 dei quali per morosità. Una percentuale, quella degli sfratti per morosità, più alta in Emilia-Romagna, dove, nel 2015, si sono registrati 6.145 provvedimenti sfratto, più del 96% dei quali (5.916) per morosità. Percentuale analoga a quella dell’area metropolitana bolognese, dove su 1.301 sfratti, quasi il 95% (1.233) hanno avuto come causa la morosità dell’inquilino.”

Tocchiamo con mano ogni giorno che anche ad Imola la situazione non si discosta da quella italiana: molte famiglie perdono la casa e la maggioranza di queste per morosità incolpevole.

Non è possibile però sapere quale sia il numero di queste famiglie o quale sia stato negli anni precedenti, perchè questi dati non sono resi pubblici. Avere un quadro chiaro della situazione, sapere quale sia l’andamento del numero di sfratti e delle loro cause, è essenziale sia per intraprendere azioni di contrasto efficaci, sia per chiarire alla cittadinanza quale sia la portata del problema e quanto sia urgente un intervento strutturale che si discosti da un approccio emergenziale.

Chiediamo quindi, in linea con i principi del decreto Freedom of Information Act (Foia), di poter aver accesso ai dati relativi al numero degli sfratti, sia per gli alloggi ERP che per il privato, e al numero delle morosità, sia negli alloggi ERP che in quelli privati, nel territorio del Comune di Imola e circondario dal 2008 ad oggi.

Sportello Antisfratto Imola

Associazione Trama di Terre Onlus

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Laboratorio di acrobatica (da lunedì 20/3/2017)

2017-03 laboratorio di acrobatica

LABORATORIO DI GINNASTICA ACROBATICA

Tutti i lunedì sera dalle ore 20.30 al csa Brigata 36!

Primo incontro lunedì 20 marzo con lezione introduttiva.

Il laboratorio è gratuito: occorre portare un tappetino, è possibile ordinare la cena da asporto per il dopo allenamento.

Per maggiori info: Simona 0542010945

Organizzano:

BIO GREEN FOOD
Gastronomia bio vegan eco femminista
biogreenimola@gmail.com
FB: Bio Green Food
http://biogreenfoodimola.blogspot.it/

CSA BRIGATA 36
Via Riccione 4, Imola
Spazio sociale autogestito e antifascista
info@brigata36.it
FB: Brigata 36
www.brigata36.it

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Presentazione del libro “Visto censura. Lettere di prigionieri politici in Italia” (venerdì 24/3/2017)

2017-03-24 visto censura

Venerdì 24 marzo 2017, ore 20.30
csa Brigata 36
Presentazione del libro

“VISTO CENSURA. LETTERE DI PRIGIONIERI POLITICI IN ITALIA”

Un libro che raccoglie la corrispondenza inedita di prigionieri politici, in gran parte aderenti alle Brigate Rosse e a Prima Linea. Sette documenti e 79 lettere da una molteplicità di voci, alcune delle quali testimoniano più di vent’anni di detenzione. Pensato come uno strumento di pensiero critico, ma anche e soprattutto come un libro sul carcere e sulle condizioni detentive di quel momento storico, “Visto censura” si pone l’obiettivo di analizzare un periodo che si è spesso voluto semplificare, trascurando le sfumature e procedendo a tentoni tra dietrologia e gossip giornalistico.

Una narrazione storicopolitica che attraversa scioperi della fame, repressione, rivolte, analisi politiche, scontri e gestione dei sentimenti fuori e dentro il carcere, raccontata direttamente dalle voci dei protagonisti.

La complessità storica, le norme giuridiche, e la condizione del corpo delle donne in carcere racchiusa nelle lettere richiedevano di essere approfondite. Per questo il libro è introdotto da tre saggi concepiti come necessario strumento di lettura. Lorenzo De Sabbata (dottorando presso il Centre de Recherche Historique de l’Ècole des Hautes Etudes en Sciences Sociale di Parigi) si è occupato di una contestualizzazione storica del fenomeno della lotta armata. Simone Santorso (docente in Criminologia presso l’ Università di Hull, UK)   ha descritto l’evoluzione del sistema carcerario con un focus sulle carceri speciali. Giulia Fabini (dottorato in Law and Society presso l’Università degli studi di Milano e collaboratrice in Criminologia presso l’Università di Bologna) ha esplorato la sfaccettata e finora poco indagata questione del corpo della donna detenuta.

Ne parleremo insieme ai curatori e alle curatrici di bébert edizioni.

“Noi non siamo ‘carcerati’: non siamo nati in carcere. L’essere carcerati è solo una dimensione del nostro essere contro lo stato presente delle cose. È vero che parliamo del carcere, ma ci piace soprattutto parlare della libertà!”

_______________________________________________

Via Riccione 4 (Imola)
Spazio sociale autogestito e antifascista
www.brigata36.it – FB: Brigata 36

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Proiezione del documentario “FASCIST LEGACY” per il ciclo di eventi di Imola Antifascista (venerdì 17/3/2017)

Fascist legacy

Venerdì 17 marzo ore 21
Proiezione del documentario “FASCIST LEGACY”
Archivio della FAI, via F.lli Bandiera 19, entrata dal parcheggio dell’Ospedale Vecchio

Fascist Legacy (“L’eredità del fascismo”) è un documentario della BBC sui crimini di guerra commessi dagli italiani durante la Seconda Guerra Mondiale. La RAI acquistò una copia del programma, che però non fu mai mostrato al pubblico. Il documentario, diretto da Ken Kirby, ricostruisce le terribili vicende che accaddero nel corso della guerra di conquista coloniale in Etiopia – e negli anni successivi – e delle ancora più terribili vicende durante l’occupazione nazifascista della Jugoslavia tra gli anni 1941 e 1943. Particolarmente crudele la repressione delle milizie fasciste italiane nella guerriglia antipartigiana in Montenegro ed in altre regioni dei Balcani. Tali azioni vengono mostrate con ottima, ed esclusiva, documentazione filmata di repertorio e con testimonianze registrate sui luoghi storici nella I puntata del film. Il documentario mostra anche i crimini fascisti in Libia e in Etiopia. Nella II puntata il documentario cerca di spiegare le ragioni per le quali i responsabili militari e politici fascisti -colpevoli dei crimini- non sono stati condannati ai sensi del codice del Tribunale Militare Internazionale di Norimberga, per crimini di guerra e crimini contro l’umanità. Conduttore del film è lo storico americano Michael Palumbo, autore del libro “L’olocausto rimosso”.

__________________________________________________________

Il ciclo di eventi di Imola Antifascista:

2017-03 2° ciclo imola antifa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Riot Grrrl Fest 3.0 (sabato 8/4/2017)

2017-04-08 riot grrrl fest 3.0

Eccoci alla 3° edizione del Riot Grrrl Fest, se è vero che formula vincente non si cambia noi continuiamo ad unire le forze, Cannibal Collective e Brigata 36 a ribadire il nostro impegno contro ogni violenza di genere, contro ogni discriminazione sessuale, per gridare BASTA!
Il tutto dandovi il meglio del panorama undergroud punk emiliano romagnolo al femminile e non solo! La serata sara piena di iniziative e squarci di riflessioni, ad aspettarvi banchetti vegan e vegetariani per stuzzicare le vostre papille, banchetti di stampe e arte serigrafica con Istinto Screenprinting, di artigianato e manufatti il tutto totalmente DIY, una shopper realizzata per l’occasione in appena 50 pezzi serigrafata a mano, birrini e loveria a prezzi pop, convivialità e allegria in dosi massicce! Ce ne sarà per ogni gusto!

Sul palco del Brigata a partire dalle 21 a dare anima, passione ed idee:

Hyle : sludgy powerviolence (Bologna)
https://hylewitchcore.bandcamp.com/album/powersludge-witchcore-demo

The Winonas : acuostic punk (Ravenna)
https://thewinonas.bandcamp.com/releases

ALGA KOMBU : riot grrrl punk (Bologna)
https://algakombu.bandcamp.com/

Doxie : punk rock (Bologna)
https://doxie.bandcamp.com/

Ganzae : guerrilla punk

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Brigata Garden 5 per pollici verdi (sabato 18/3/2017)

2017-03-18 BrigataGarden

BRIGATA GARDEN 5 PER POLLICI VERDI

Sabato18 marzo / start 16.00

Si avvicina la primavera e torna l’appuntamento con il BRIGATA GARDEN!
Una giornata all’insegna del relax in mezzo al bio catrame.
È ora di scongelare le nostre ossa!

> PIANTA ANCHE TU!
> JAM SESSION
> FOOD & DRINK

Il verde si impossesserà del giardino del brigata!
Porta semi e piantine da travasare!

_________________________________________
csa Brigata 36 / via Riccione 4 – Imola
Il csa Brigata 36 è uno spazio sociale autogestito e antifascista
ingresso con tessera annuale
info@brigata36.it – FB: Brigata 36
rispetta il tuo cane, lascialo a casa

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •