Rinviato uno sfratto dalle case popolari!

Dalla pagina dello Sportello Antisfratto Imola

logo sportello antisfratto imola + sloganIeri, grazie alla mediazione dello Sportello Antisfratto Imola con i servizi sociali e ACER, è stato possibile rinviare lo sfratto di una famiglia da una casa popolare, sfratto che fino all’ultimo sembrava ormai deciso e inevitabile.

Questa è la differenza tra chi ogni giorno lotta per la difesa delle case popolari insieme a chi ci vive dentro e a chi ne avrebbe bisogno, e chi, come la Lega Nord, da un lato strumentalizza la situazione dell’emergenza abitativa aizzando italiani contro stranieri, dall’altro proprio ieri si improvvisa difensore delle case popolari riciclando fatti già scoperti ed evidenziati dallo Sportello Antisfratto Imola.

Ricordiamo che con il loro voto di astensione (dovuto al solo fatto che volevano misure ancora più rigide di quelle decise dal Partito Democratico) anche la Lega Nord si è resa complice della nuova legge regionale che aumenterà gli affitti e causerà sfratti nelle case popolari, a italiani e migranti indifferentemente.

L’unico modo per difendere le case popolari è battendosi in prima persona perché a chiunque sia garantito il diritto alla casa, e non tracciando linee di demarcazione tra chi ne ha diritto e chi no, con belle parole sui giornali mentre nella pratica si fa l’esatto opposto.

Sportello Antisfratto Imola

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *