7 pensieri su “Dove siamo e come raggiungerci”

  1. Hi!

    We are SUSPENSE HEROES SYNDICATE, ska-punk band from Moscow, Russia!

    We have a set of concerts in Germany, Switzerland and Italy till the middle of May and we also find it very interesting to play at your club.

    Is it possible to make a show at your club in the period from the 4th till the 8th of May? If it really is, what are your terms?

    Here are our info (surely no spam):

    https://www.facebook.com/pages/Suspense-Heroes-Syndicate/286070904827354

    http://www.last.fm/music/Suspense+Heroes+Syndicate?ac=suspense+her&setlang=en

    http://www.myspace.com/suspenseheroessyndicate

    Cheers!

  2. Carissimi,
    mi chiamo Riccardo, vivo a Bologna, ho 29 anni e faccio parte dell’Associazione Kabawil – El otro soy yo, il gruppo di appoggio italiano alle attività delle Madres de Plaza de Mayo, le madri dei desaparecidos della dittatura argentina che da 37 anni lottano in memoria e per conto dei propri figli scomparsi. Poco più di un mese fa è stato pubblicato dalla casa editrice Sensibili alle foglie un mio libro che parla proprio di queste donne e del loro contributo nella rinascita dell’Argentina post-crisi: il titolo è “Le utopie sono possibili. Le Madres de Plaza de Mayo nell’Argentina di ieri oggi e domani”, la prefazione è curata da Letizia Bianchi dell’Università di Bologna, ora in pensione.
    Vi scrivo perché avrei piacere di presentare questo libro nell’ambito delle vostre inziative che organizzerete nei prossimi mesi e dopo l’estate, qualora siano previste presentazioni del genere.
    Mi farebbe piacere condividere con voi, con i vostri amici e frequentatori e i vostri ricercatori questa pubblicazione e soprattutto l’esperienza delle Madres de Plaza de Mayo. La Resistenza delle Madres de Plaza de Mayo alla dittatura argentina è emblematica, così come lo è quella italiana: i nostri partigiani e le Madres de Plaza de Mayo sono un chiaro esempio di come la lotta per la libertà e la democrazia vada sempre sostenuta e alimentata, anche oggi. Conosco anche l’autore di uno spettacolo teatrale che accosta le figure di alcune staffette partigiane friulane con le tre Madri di desaparecidos uccise dai dittatori argentini: questo spettacolo è la concretizzazione di quanto dicevo in precedenza.

    Ne approfitto per informarvi che la prima presentazione ufficiale del libro è prevista per mercoledì 28 maggio alle ore 18.00 presso la Libreria delle Donne di Bologna.

    Potete visitare il blog dell’associazione e il sito della casa editrice per farvi una idea.

    Vi ringrazio per l’attenzione e l’opportunità.

    Un caro saluto,
    Riccardo Verrocchi

  3. Cari compagni,
    come Rete nazionale Noi Saremo Tutto é da tempo che ci occupiamo, seguendone gli sviluppi, della situazione in Ucraina, dal colpo di stato di Euromaidan fino alla conseguente Resistenza nel Donbass; abbiamo cercato di dare il nostro contributo a questa Resistenza prima di tutto con un lavoro di controinformazione, poi con azioni ed iniziative che potessero tenere alta l’attenzione e infine partecipando attivamente alla Carovana Antifascista organizzata dalla Banda Bassotti nel settembre scorso (in merito, potete leggere gli articoli e le interviste presenti sul nostro sito – http://www.noisaremotutto.org).

    Sentiamo la necessità di dare una continuità al lavoro prezioso svolto sia dalla Carovana che da tutti i comitati di solidarietà al Donbass antifascista, fornendo nuovi strumenti in grado di ampliare e approfondire la conoscenza e la comprensione di ciò che sta accadendo ancora oggi in Ucraina e che possano rappresentare un ulteriore supporto ai lavoratori che resistono in quelle zone. Per questo motivo, abbiamo pensato di produrre una pubblicazione che comprenderà sia materiali di approfondimento già editi che interviste inedite raccolte e redatte grazie alla nostra partecipazione alla Carovana. Questa pubblicazione ha un duplice obbiettivo: la sistematizzazione “nero su bianco” di alcuni punti-chiave fondamentali della situazione ucraina, sia dal punto di vista storico che politico, e la disponibilità di un nuovo strumento agile e accessibile da diffondere a un numero sempre più ampio di persone.

    Con queste stesse finalità vogliamo promuovere una campagna per permettere ad alcuni compagni di ritornare in Nuova Russia per continuare questo lavoro di raccolta di informazioni, di costruzione di contatti e relazioni, nonché di supporto attivo, che si rende possibile solo con l’esperienza diretta e la permanenza in quei luoghi.
    Questo progetto ha preso il nome di “Non un passo indietro”. I compagni che si recheranno in Donbass si uniranno alla Carovana Antifascista e alla Banda Bassotti al loro arrivo in Nuova Russia; al loro ritorno, verranno sistematizzati i materiali raccolti in un progetto editoriale ed audiovisivo con cui fare informazione e sostenere la battaglia antifascista.

    Per la riuscita di questo progetto abbiamo bisogno anche del contributo e del sostegno di tutti voi. Per questo chiediamo ai compagni antifascisti e alle strutture di movimento di supportare il progetto tramite iniziative di presentazione del libro e/o iniziative di finanziamento. Ci rendiamo ovviamente disponibili ad essere presenti alle iniziative, anche al fine di creare una rete di relazioni attorno alla solidarietà alla Resistenza antifascista.
    Abbiamo lanciato il progetto “Non un passo indietro” tramite un video che lo promuove e una presentazione del libro in uscita.

    http://www.noisaremotutto.org/2015/02/03/odessa-1941-2014-non-un-passo-indietro/

    https://www.youtube.com/watch?v=tcK-LPuHeLw

    Da metà febbraio la pubblicazione sarà disponibile e potrà essere presentata e distribuita nelle realtà interessate.

    Potete contattarci alla mail: noisaremotutto@gmail.com
    Pagina Facebook: https://www.facebook.com/noisaremotutto

    Con l’Ucraina antifascista – Non un passo indietro!
    Rete Nazionale Noi Saremo Tutto

  4. Antonello Bitella SOLODALVIVO IN LOOP

    Progetto solista di Antonello Bitella, one-man-band. Chitarra acustica, flauto traverso, voce, loop station: un concerto suggestivo di canzoni originali (e cover, all’occorrenza). Brani intimistici, ritmi incalzanti, riff psichedelici, sperimentazione sonora. Non solo le parole si fondono con la musica come nella tipica canzone d’autore, ma grazie alla loop station le sovraincisioni strumentali danno vita a suites musicali dove chitarra e flauto e voce possono cantare solisticamente o intrecciarsi, su una ricca base musicale costruita dal vivo.

    LACRIME (acoustic-studio version)
    https://www.youtube.com/watch?v=tRN7N3szhow

    EQUILIBRISTA (live-studio version)
    https://www.youtube.com/watch?v=qN9asZyTZcg

    https://www.youtube.com/antonellobitella
    https://www.facebook.com/antonellobitella

    antonellobitella@libero.it
    3280122326

    Possibile ipotizzare un mio concerto da Voi? Pregherei di rispondere anche in caso negativo, se il progetto non interessa.
    Grazie infinite, un saluto.

    Antonello Bitella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *