Archivi tag: andrea floppy filippini

Antifascisti/e sempre! Musica e parole a Monte Battaglia

2017-04-17 monte battaglia

ANTIFASCISTI/E SEMPRE
Giornata antifascista a Monte Battaglia con musica e parole

Lunedì 17 aprile
– dalle 12 e durante tutto il giorno: pranzo, bevande e socialità!
– dalle 14:

> CONCERTO DEI MULINI A VENTO <
– folk resistente contro l’indifferenza –

> “RESISTO ERGO SUM?” <
– un monologo tra pensieri e dubbi di ANDREA FLOPPY FILIPPINI

> CONCERTO DI BOB CORN <
– cantautorato dal folk all’indie rock –
____________________________________

Mulini a vento
Quello che succede non avviene per destini ineluttabili, ma per precise scelte individuali e collettive di cui ognuno singolarmente è responsabile.
Per questo oltre ad impegnarsi singolarmente, nella propria quotidianità, per aggiungere la propria personalissima goccia all’oceano di realtà che ci circonda, cercando di renderla più umana, insieme cantiamo, leggiamo, recitiamo e rendiamo omaggio a chi in un secolo di storia ha scelto di non essere indifferente e ha lottato per la conquista di diritti, per la fine dei soprusi e per un mondo di Pace.
I Mulini a Vento sono per definizione “sempre pro” e “mai contro” . L’azione prevede un pro e la nostra azione è a favore della PACE, della giustizia, della libertà, dell’umanità, della responsabilità e delle scelte da compiere quotidianamente.
Per questo il nostro spettacolo si chiama: INDIFFERENTI MAI

ANDREA FLOPPY FILIPPINI
Nato a Bologna nel Luglio del 1970, è Infermiere dal 1989. Nel 2010 si dimette da un posto a tempo indeterminato perché non accetta più il concetto di Ospedale come Azienda.
Oltre all’attività ospedaliera, è anche attore e regista, ricercatore dell’applicabilità dell’arte teatrante nell’assistenza e fondatore dell’Infermieristica Teatrale, progetto che esplora appunto propone il teatro come strumento di cura applicato all’esistenza (insegna al personale sanitario “a fare gli asini in corsia”).
È un membro del Teatro dei Mignoli, Associazione teatrale bolognese, e responsabile formatore degli Angeli alle Fermate (Bologna e Genova).

BOB CORN
Cantautore modenese acuto, semplice e spontaneo come le musiche che suona, fatta da una chitarra e da una voce, timide e decise, leggere e malinconiche, uniche e sincere, come poche altre cose di una società sempre alla rincorsa di numeri e di mode.

_____________________________________
INFORMAZIONI UTILI

Monte Battaglia si trova a circa 45 minuti da Imola, si prende la via Montanara arrivando fino a Fontanelice, qui si volta a sinistra in via della Renana per svalicare verso Casola Valsenio e dopo 7 km si volta a destra in via Monte Battaglia, proseguendo finchè non si arriva.

Ritrovo per chi volesse partire insieme alle 12 al csa Brigata 36 in via Riccione 4 a Imola

>> Se volete partire con noi vi consigliamo di mandare un messaggio ai contatti qui sotto per organizzarci al meglio <<

Iniziativa annullata in caso di maltempo

Info
Tel 3934447953
imola-antifascista@libero.it
FB: Imola Antifascista

Prossime iniziative di Imola Antifascista!

Nell’anniversario della Liberazione di Imola del 14 aprile 1945, Imola Antifascista rilancia una serie di appuntamenti che vanno oltre le ricorrenze, perchè non c’è modo migliore di ricordare l’antifascismo che praticandolo tutti i giorni!

15/4 > Ricordare non basta! Presidio antifascista a Imola (ore 10 @ piazza Caduti per la Libertà)
17/4 > Antifascisti/e sempre! Musica e parole a Monte Battaglia (dalle ore 12 @ Monte Battaglia)
25/4 > 25 aprile in piazza!
27-28/5 > 2° festival di Imola Antifascista

LE INIZIATIVE NEL DETTAGLIO!

Sabato 15/4 ore 10, in piazza Caduti per la Libertà (sotto l’orologio)
RICORDARE NON BASTA! PRESIDIO ANTIFASCISTA A IMOLA
Interventi e letture in ricordo della Liberazione di Imola del 14 aprile 1945.
Non solo per commemorare un anniversario ma per ribadire l’attualità dell’antifascismo!

2017-04-15 ricordare non basta
**************************************************

Lunedì 17/4 dalle ore 12, a Monte Battaglia
ANTIFASCISTI/E SEMPRE! MUSICA E PAROLE A MONTE BATTAGLIA
Dalle 12 e durante tutto il giorno: pranzo, bevande e socialità!
Dalle 14:
CONCERTO DEI MULINI A VENTO – folk resistente contro l’indifferenza –
“RESISTO ERGO SUM?” – un monologo tra pensieri e dubbi di ANDREA FLOPPY FILIPPINI
CONCERTO DI BOB CORN – cantautorato dal folk all’indie rock –

INFORMAZIONI UTILI
Monte Battaglia si trova a circa 45 minuti da Imola, si prende la via Montanara arrivando fino a Fontanelice, qui si volta a sinistra in via della Renana per svalicare verso Casola Valsenio e dopo 7 km si volta a destra in via Monte Battaglia, proseguendo finchè non si arriva.
Ritrovo per chi volesse partire insieme alle 12 al csa Brigata 36 in via Riccione 4 a Imola. Se volete partire con noi vi consigliamo di mandare un messaggio ai contatti qui sotto per organizzarci al meglio.
Info: tel 3934447953, mail imola-antifascista@libero.it, FB Imola Antifascista
Iniziativa annullata in caso di maltempo!

2017-04-17 monte battaglia
**************************************************

Martedì 25/4
25 APRILE IN PIAZZA!
25 aprile in piazza con Imola Antifascista, non solo per ricordare la Liberazione ma per tenere viva l’attualità dell’antifascismo!
Alla mattina volantinaggio in piazza Gramsci a Imola
Dalle 10 corteo antifascista a Bologna “Resistenza & Autogestione”, da Piazza dell’Unità al Pratello.
Finito il corteo e per tutta la giornata vi aspettiamo al Pratello R’esiste al banchetto di Imola Antifascista!

**************************************************

Sabato 27 e domenica 28 maggio
2° FESTIVAL DI IMOLA ANTIFASCISTA
Si ritorna con la 2° edizione del Festival di Imola Antifascista!
Due giornate ricche di incontri, mostre, concerti, banchetti e tanto altro!
Tieniti libero/a, non puoi mancare!
Presto ulteriori info!

CALENDARIO-IMOLA-ANTIFA-2017

Antifascisti/e sempre! Musica e parole a Monte Battaglia (lunedì 17/4/2017)

2017-04-17 monte battaglia

ANTIFASCISTI/E SEMPRE
Giornata antifascista a Monte Battaglia con musica e parole

Lunedì 17 aprile
– dalle 12 e durante tutto il giorno: pranzo, bevande e socialità!
– dalle 14:

> CONCERTO DEI MULINI A VENTO <
– folk resistente contro l’indifferenza –

> “RESISTO ERGO SUM?” <
– un monologo tra pensieri e dubbi di ANDREA FLOPPY FILIPPINI

> CONCERTO DI BOB CORN <
– cantautorato dal folk all’indie rock –
____________________________________

Mulini a vento
Quello che succede non avviene per destini ineluttabili, ma per precise scelte individuali e collettive di cui ognuno singolarmente è responsabile.
Per questo oltre ad impegnarsi singolarmente, nella propria quotidianità, per aggiungere la propria personalissima goccia all’oceano di realtà che ci circonda, cercando di renderla più umana, insieme cantiamo, leggiamo, recitiamo e rendiamo omaggio a chi in un secolo di storia ha scelto di non essere indifferente e ha lottato per la conquista di diritti, per la fine dei soprusi e per un mondo di Pace.
I Mulini a Vento sono per definizione “sempre pro” e “mai contro” . L’azione prevede un pro e la nostra azione è a favore della PACE, della giustizia, della libertà, dell’umanità, della responsabilità e delle scelte da compiere quotidianamente.
Per questo il nostro spettacolo si chiama: INDIFFERENTI MAI

ANDREA FLOPPY FILIPPINI
Nato a Bologna nel Luglio del 1970, è Infermiere dal 1989. Nel 2010 si dimette da un posto a tempo indeterminato perché non accetta più il concetto di Ospedale come Azienda.
Oltre all’attività ospedaliera, è anche attore e regista, ricercatore dell’applicabilità dell’arte teatrante nell’assistenza e fondatore dell’Infermieristica Teatrale, progetto che esplora appunto propone il teatro come strumento di cura applicato all’esistenza (insegna al personale sanitario “a fare gli asini in corsia”).
È un membro del Teatro dei Mignoli, Associazione teatrale bolognese, e responsabile formatore degli Angeli alle Fermate (Bologna e Genova).

BOB CORN
Cantautore modenese acuto, semplice e spontaneo come le musiche che suona, fatta da una chitarra e da una voce, timide e decise, leggere e malinconiche, uniche e sincere, come poche altre cose di una società sempre alla rincorsa di numeri e di mode.

_____________________________________
INFORMAZIONI UTILI

Monte Battaglia si trova a circa 45 minuti da Imola, si prende la via Montanara arrivando fino a Fontanelice, qui si volta a sinistra in via della Renana per svalicare verso Casola Valsenio e dopo 7 km si volta a destra in via Monte Battaglia, proseguendo finchè non si arriva.

Ritrovo per chi volesse partire insieme alle 12 al csa Brigata 36 in via Riccione 4 a Imola

>> Se volete partire con noi vi consigliamo di mandare un messaggio ai contatti qui sotto per organizzarci al meglio <<

Iniziativa annullata in caso di maltempo

Info
Tel 3934447953
imola-antifascista@libero.it
FB: Imola Antifascista

Presentazione del libro “AFAGNISTAN, AGFANISTAN, AFGANISTAN”

22febbraio

Domenica 22 febbraio 2015 ore 20.30
c.s.a. Brigata 36
(via Riccione 4 – Imola)
Presentazione insieme a Tiziana Dal Prà
del libro di Andrea Floppy Filippini

“AFAGNISTAN, AGFANISTAN, AFGANISTAN”

Diario di bordo del mio viaggio più estremo, nel bene e nel male

Un infermiere tra casa e ospedale in mezzo al conflitto:
“Adesso nessuno potrà dirmi che la guerra è giusta,
nessuno potrà raccontarmela,
nessuno potrà dirmi di stare zitto
perchè io ci sono stato, ho visto e vissuto i suoi effetti…
pochi (”solo” 6 mesi) rispetto a chi ci convive ogni giorno,
troppi rispetto a chi la decide come a Risiko,
solo per guadagnare una cazzo di carta…”

L’autore, Andrea Filippini, infermiere e scrittore per passione, è stato “obbligato” alla sua prima opera letteraria. Il libro è un diario di bordo, come dice il sottotitolo stesso, “del viaggio più estremo nel bene e nel male”, sono le istantanee quotidiane dell’esperienza dell’autore come infermiere presso l’ospedale “di guerra” di una importante Ong a Lashkar Gah, nel Sud dell’Afghanistan, la raccolta di mail personali durante quei sei mesi che personali dovevano restare. La scelta di renderle pubbliche è stata fatta in seguito al veto posto dalla stessa Ong sul documentario realizzato insieme a due amici, un videomaker e un musicista. «Questo libro – dichiara Andrea Filippini – rappresenta il mio piccolo mattone nell’umana rivoluzione contro la guerra. Come dice Terzani, e tanti altri prima di lui, la storia esiste solo se qualcuno la racconta. Possono accadere eventi di ogni tipo ma se qualcuno non ne lascia una traccia è come se non fossero mai avvenuti. Ora le storie, i volti e le emozioni delle persone che ho incontrato in quell’ospedale sono storia e possono essere conosciuti da chiunque vorrà e, con loro, le atrocità e la violenza di quella cosa che esiste ancora: la guerra».

Edito da Across Alive

http://www.acrossalive.com/

Presentazione del libro “AFAGNISTAN, AGFANISTAN, AFGANISTAN” (domenica 22/2/2015)

22febbraio

Domenica 22 febbraio 2015 ore 20.30
c.s.a. Brigata 36
(via Riccione 4 – Imola)
Presentazione insieme a Tiziana Dal Prà
del libro di Andrea Floppy Filippini

“AFAGNISTAN, AGFANISTAN, AFGANISTAN”

Diario di bordo del mio viaggio più estremo, nel bene e nel male

Un infermiere tra casa e ospedale in mezzo al conflitto:
“Adesso nessuno potrà dirmi che la guerra è giusta,
nessuno potrà raccontarmela,
nessuno potrà dirmi di stare zitto
perchè io ci sono stato, ho visto e vissuto i suoi effetti…
pochi (”solo” 6 mesi) rispetto a chi ci convive ogni giorno,
troppi rispetto a chi la decide come a Risiko,
solo per guadagnare una cazzo di carta…”

L’autore, Andrea Filippini, infermiere e scrittore per passione, è stato “obbligato” alla sua prima opera letteraria. Il libro è un diario di bordo, come dice il sottotitolo stesso, “del viaggio più estremo nel bene e nel male”, sono le istantanee quotidiane dell’esperienza dell’autore come infermiere presso l’ospedale “di guerra” di una importante Ong a Lashkar Gah, nel Sud dell’Afghanistan, la raccolta di mail personali durante quei sei mesi che personali dovevano restare. La scelta di renderle pubbliche è stata fatta in seguito al veto posto dalla stessa Ong sul documentario realizzato insieme a due amici, un videomaker e un musicista. «Questo libro – dichiara Andrea Filippini – rappresenta il mio piccolo mattone nell’umana rivoluzione contro la guerra. Come dice Terzani, e tanti altri prima di lui, la storia esiste solo se qualcuno la racconta. Possono accadere eventi di ogni tipo ma se qualcuno non ne lascia una traccia è come se non fossero mai avvenuti. Ora le storie, i volti e le emozioni delle persone che ho incontrato in quell’ospedale sono storia e possono essere conosciuti da chiunque vorrà e, con loro, le atrocità e la violenza di quella cosa che esiste ancora: la guerra».

Edito da Across Alive

http://www.acrossalive.com/