Archivi tag: asia usb

Complici e solidali con ASIA-USB

Dalla pagina dello Sportello Antisfratto Imola

_______________________________________________

COMPLICI E SOLIDALI CON ASIA-USB

Solidarietà ai compagni di ASIA-USB Bologna e agli inquilini che si sono visti notificare ben 32 denunce a seguito dello sgombero dello stabile di Via Irnerio dello scorso 3 Maggio 2016.
Per l’ennesima volta le politiche repressive targate PD si sono fatte sentire contro chi lotta da anni contro la privazione dei diritti fondamentali, come quello alla casa, e contro chi alza la testa davanti ad una classe politica che è totalmente disinteressata agli interessi delle classi popolari.
Lo Sportello Antisfratto di Imola sarà sempre al fianco di queste realtà per creare reti solidali sempre più forti, perché è solo con la solidarietà e con l’unione nelle lotte che possiamo reagire alla repressione e riappropriarci dei nostri diritti.

COMPLICI E SOLIDALI CON CHI LOTTA PER IL DIRITTO ALLA CASA!
BASTA SFRATTI E SGOMBERI

Difendiamo insieme le case popolari: assemblea pubblica!

asse 2 aprile riforma erp + asia (2° versione)

DIFENDIAMO INSIEME LE CASE POPOLARI!

Domenica 2 aprile 2017 dalle ore 17
ASSEMBLEA PUBBLICA
presso il centro sociale “A. Giovannini” in via Scarabelli 4
insieme al sindacato ASIA-USB
A seguire MERENDA SOCIALE!

La nuova riforma Erp approvata dalla Regione Emilia-Romagna modificherà AFFITTI e CRITERI DI PERMANENZA nelle case popolari.
Le case popolari ci sono!
Almeno cento case popolari sono sfitte e vuote da anni.
È quindi inutile e ingiusto sfrattare chi ci vive!

Facciamo sentire tutte e tutti la nostra voce contro questa riforma, organizziamoci per esigere la sua immediata abrogazione!
La casa popolare è un diritto!
Stop sfratti, basta svendita del patrimonio erp!
No all’aumento degli affitti nelle case popolari!

Per ulteriori informazioni: 3774442572
Sportello Antisfratto di Imola

Difendiamo insieme le case popolari: assemblea pubblica! (domenica 2/4/2017)

asse 2 aprile riforma erp + asia (2° versione)

DIFENDIAMO INSIEME LE CASE POPOLARI!

Domenica 2 aprile 2017 dalle ore 17
ASSEMBLEA PUBBLICA
presso il centro sociale “A. Giovannini” in via Scarabelli 4
insieme al sindacato ASIA-USB
A seguire MERENDA SOCIALE!

La nuova riforma Erp approvata dalla Regione Emilia-Romagna modificherà AFFITTI e CRITERI DI PERMANENZA nelle case popolari.
Le case popolari ci sono!
Almeno cento case popolari sono sfitte e vuote da anni.
È quindi inutile e ingiusto sfrattare chi ci vive!

Facciamo sentire tutte e tutti la nostra voce contro questa riforma, organizziamoci per esigere la sua immediata abrogazione!
La casa popolare è un diritto!
Stop sfratti, basta svendita del patrimonio erp!
No all’aumento degli affitti nelle case popolari!

Per ulteriori informazioni: 3774442572
Sportello Antisfratto di Imola

SERATA PER IL DIRITTO ALL’ABITARE (domenica 29/11/2015)

2015-11-29 serata sulla casa

Domenica 29 novembre 2015
ore 20.30 – csa Brigata 36 – via Riccione 4, Imola

SERATA PER IL DIRITTO ALL’ABITARE

Il diritto alla casa è un diritto fondamentale, e deve essere garantito a chiunque, che si trovi sotto sfratto per morosità incolpevole o che viva in una casa popolare, dove con modifiche normative si stanno peggiorando le condizioni di accesso e permanenza!

Durante la serata verrà presentato e distribuito l’opuscolo “MANUALE DI RESISTENZA ALLO SFRATTO PER MOROSITÀ” e si discuterà, con attivisti/e di ASIA-USB e dello Sportello Antisfratto di Imola, della situazione delle case popolari e delle modifiche previste nel nuovo regolamento ERP.

– NO alle modifiche peggiorative del nuovo regolamento ERP
– NO alla svendita delle case ERP
– Più alloggi per affrontare l’emergenza abitativa
– Più risorse per il recupero delle case ERP
– DIRITTO ALLA CASA PER TUTTI/E !!

 

Contatti Sportello Antisfratto di Imola:
Mail: antisfratto@autistici.org
Tel: 3774442572

CONTRO IL DECRETO LUPI-RENZI! DIRITTO ALLA CASA PER TUTTI/E (23 maggio, 31 maggio e 14 giugno)

23-5, 31-5, 14-6 (+ contatti, aggiornata, fb)

Iniziative della Rete di Lotta per la Casa Emilia-Romagna
CONTRO IL DECRETO LUPI-RENZI !!   DIRITTO ALLA CASA PER TUTTI/E !!
VENERDI’ 23/5 @ BOLOGNA
Ore 17: manifestazione in via Irnerio 13/15 per il diritto all’abitare ed in difesa delle occupazioni

SABATO 31/5 @ CESENA
Ore 10.30: presidio “Casa e Reddito per tutt*” in piazza del Popolo (sotto al Comune). Ore 16: assemblea della Rete di Lotta per la Casa Emilia Romagna c/o Sportello AntiSfratto (via C. Battisti 57), e dalle 18.30 aperitivo + concerto benefit: canti popolari di lotta con Gigi Tartaull & guests

SABATO 14/6 @ RAVENNA
Ore 11: presidio per il diritto all’abitare in PIAZZA DELL’AQUILA (e non più in piazza del Popolo come segnalato in precedenza).
A seguire pranzo popolare al c.s.a. Spartaco (via Chiavica Romea 88) e alle 16 assemblea della Rete di Lotta per la Casa Emilia Romagna. Alle 21 concerto con Reazione (Rimini punk-oi) + Scorma (Forlimpopoli punk) + I Fuzoni (Imola HC thrash) + Rebelde (Forlì HC) + Zeman (Bologna oi!-core)

sportelli antisfratto della rete e contatti:
Comitato Difesa Sociale (Cesena, via Cesare Battisti 57): difesasociale@libero.it
c.s.a. Brigata 36 (Imola, via Riccione 4): 3774442572
c.s.a. Spartaco (Ravenna, via Chiavica Romea 88)
ASIA-USB (Bologna, via Monterumici 12): 3477925632

COMUNICATO SULLA GIORNATA PER IL DIRITTO ALLA CASA A IMOLA

29marzo

Dopo la giornata di rivendicazione del diritto all’abitare indetta da ASIA-USB – Bologna, Sportello Antisfratto csa Brigata 36 – Imola, Comitato Difesa Sociale – Cesena e Sportello Antisfratto csa Spartaco – Ravenna, nasce la Rete di lotta per la casa Emilia Romagna.

Il 29 marzo a Imola ha infatti avuto luogo un’intensa giornata di mobilitazione che ha portato collettivi, sportelli antisfratto, sindacati di base ed individualità da tutta l’Emilia-Romagna ad incontrarsi e a confrontarsi sul tema.

Sia al presidio della mattina che durante l’assemblea del pomeriggio si è ribadito che l’emergenza casa coinvolge sempre più persone ed è necessario reagire non solo per riaffermare con fermezza il diritto alla casa, ma anche per contrastare la privatizzazione dei beni comuni e la precarizzazione delle vite.

Il diritto all’abitare è infatti uno dei tasselli principali della lotta più generale da portare avanti per rivendicare diritti e libertà per tutti/e e per riappropriarci delle nostre vite. Il primo passo di questo percorso conflittuale non può che essere quello di ricreare un blocco sociale di opposizione composto da tutte quelle persone che subiscono sulla loro pelle le politiche scellerate delle Istituzioni.

È necessario ricostruire il tessuto sociale che si è disgregato negli anni, reclamando con forza il controllo sull’uso delle risorse pubbliche sottrattoci da sistemi di potere sempre più verticisti.

Aprire sportelli antisfratto nelle città dove l’emergenza casa è sempre più esplosiva ed attuare occupazioni abitative sono non solo esigenze fondamentali per poter vivere dignitosamente, ma un primo passo per lottare contro lo sfruttamento sistematico e istituzionalizzato che impone vite sempre più alienanti e spesso impoverite dalla perdita del lavoro e dalla precarietà. Anche i diritti delle persone migranti passano attraverso la rivendicazione del diritto alla casa, per lottare contro le discriminazioni, le privazioni dei diritti umani e lo sfruttamento del lavoro nero migrante.

È fondamentale contrastare le “risposte” date al problema casa dalle Istituzioni nazionali e locali, a partire dall’ultimo piano casa ideato da Renzi e Lupi, che mirano soltanto a monetizzare la gestione edilizia utilizzandola come uno strumento di controllo sociale attraverso un sistema di potere che vede intrecciarsi legami perversi tra politici, palazzinari, cooperative edili, banche.

Le realtà regionali che si sono incontrate nella giornata del 29 marzo ritengono necessario coordinarsi da subito per creare una rete che dia maggiore visibilità e forza alle lotte portate avanti nei territori.

Nasce dunque la “Rete di lotta per la casa Emilia-Romagna” per rivendicare il blocco degli sfratti, il blocco delle alienazioni e delle privatizzazioni delle risorse pubbliche, la requisizione dell’immenso patrimonio sfitto, anche attraverso il riuso e l’auto-recupero degli alloggi inutilizzati, un controllo popolare delle risorse pubbliche, la contrarietà allo sperpero di risorse in grandi opere inutili.

Rete di lotta per la casa Emilia-Romagna

Troppa gente senza casa, troppe case senza gente! Picchetto antisfratto martedì 10/12/2013

Martedì 10 dicembre alle ore 8.00 gli attivisti di AS.I.A. USB e del centro sociale Brigata 36 saranno a Imola, in piazza del Duomo 4, per bloccare uno sfratto per morosità. Questo problema, dilagante in tutta Italia, colpisce ogni anno centinaia di migliaia di famiglie, che, colpite dalla perdita del lavoro, dal rincaro delle tariffe, dalla privatizzazione dei servizi non riescono più a sostenere un affitto. La legge sul mercato degli affitti, unita all’inadeguatezza delle politiche abitative che le Amministrazioni Locali possono mettere a disposizione, porta tantissime persone a vivere in una situazione di precarietà abitativa, fatta da strutture dei servizi sociali, ospitalità da conoscenti, nuclei famigliari costretti a dividersi.

Ma durante questi mesi abbiamo provato a cambiare la rotta. Il 18 e il 19 ottobre a Roma, il 29 e 30 novembre con manifestazioni in tante città d’Italia, abbiamo richiesto al Governo e alle Amministrazioni Locali il blocco degli sfratti e l’utilizzo di fondi a sostegno delle politiche abitative.
In piazza del Duomo martedì 10 dicembre un nucleo familiare subirà uno sfratto: con l’Amministrazione Comunale impossibilitata a trovare soluzioni, ci opporremmo all’esecuzione dello stesso.

Troppa gente senza casa, troppe case senza gente. Per noi è ora di dire basta.

AS.I.A. USB

BRIGATA 36