Archivi tag: baccanale

È QUESTA LA CAMPAGNA?

In occasione del Baccanale 2014 a tema “Orti e cortili tra campagna e città” organizzato dal Comune di Imola, tra le tante iniziative tra cui conferenze, mercatini ed esposizioni, sotto la galleria del Centro Cittadino (fra piazza Gramsci e Via Emilia) i cittadini hanno potuto assistere ad uno spettacolo a dir poco degradante.

Diversi animali tra cui galline, conigli, oche, tacchini, colombi di varie tipologie sono stati detenuti per ore in gabbie di scarse dimensioni, al freddo, unicamente con un piccolo e sottile strato di paglia a proteggerli dal pavimento o, per quanto riguarda le voliere dei colombi, gabbie spoglie con appena un po’ d’acqua e un bastoncino per appoggiarsi. Se questo non bastasse gli animali non sono stati spostati per la notte, ma lasciati lì, certamente sorvegliati, ma senza la possibilità di poter dormire, vista la luce sempre accesa, il passaggio continuo di persone, rumori della città a cui animali di campagna non devono essere sottoposti.

Possiamo immaginare il motivo di tutto questo: portare la campagna in città, soprattutto per il divertimento e “l’educazione” di bambini e bambine. Ma è davvero questa la campagna che vogliamo mostrare ai più piccoli? Vogliamo davvero insegnare la mancanza di libertà, la detenzione dentro le gabbie, la denigrazione, la visione dell’animale non come essere vivente, ma come oggetto da mostrare o sfruttare, come bene di consumo? Crediamo davvero che portando qualche animale e qualche filo di paglia sotto una galleria significhi “portare la campagna in città”?

Secondo noi no, non è questo il modo per far conoscere la campagna ai più piccoli, per fargliela amare e rispettare. Questo scempio nulla ha a che fare con il rispetto della terra e dei suoi abitanti. Non ci interessa se le gabbie utilizzate fossero regolamentari, non ci interessa se gli animali fossero detenuti “a norma di legge”. Secondo noi nessun essere vivente dovrebbe essere privato della propria dignità e, soprattutto, della libertà di movimento.

Crediamo che parlare di ritorno alla terra e di valorizzazione della campagna significhi oggi più che mai opporsi alla cementificazione selvaggia con cui di fatto si stanno devastando i territori, significhi parlare di decrescita e di inquinamento, di diritto all’acqua come bene di tutti e tutte. Nelle nostre luccicanti città vetrina invece questo è troppo scomodo e poco importa se a farne le spese, in questo caso, sono gli animali.

Domenica prossima al Mercato Ortofrutticolo, sempre nel contesto del Baccanale, si svolgerà un’iniziativa in cui nuovamente animali verranno trasportati ed esposti in bella mostra; siamo pronti a scommettere che di nuovo troveremo una situazione simile a quella che abbiamo descritto. Pertanto invitiamo tutti/e a boicottare queste iniziative dove l’unica cosa che si sta insegnando è la mancanza di rispetto per la vita e per la dignità, affinché non si debba mai più assistere a spettacoli del genere.

CHI AMA LA LIBERTÀ ODIA LE GABBIE!!

c.s.a. Brigata 36

18nov1 18nov2