Archivi tag: festival imola antifascista

2° FESTIVAL DI IMOLA ANTIFASCISTA

flyer-festival fb

Sabato 27 e domenica 28 maggio
dalle 14 fino a tarda serata
al Centro Sociale La Stalla (via Serraglio 20, Imola)

>>> 2° FESTIVAL IMOLA ANTIFASCISTA <<<

Due giorni di concerti, dibattiti, banchetti, bar, gastronomia con piadine e panini, spazio bimbi, sport popolari e free volley, mostre fotografiche e artistiche, palco e zona all’aperto!

IL PROGRAMMA!
___________________
SABATO 27 MAGGIO

ore 16: incontro con NULLO MAZZESI: artista, poeta, muratore e partigiano.
Nullo Mazzesi, nato e vissuto nel ravennate, racconta gli anni della guerra e del dopoguerra tra episodi di ribellione e lotte sociali.
https://www.youtube.com/watch?v=QC5BwkArMTU

ore 17.30: dibattito “Tra stato d’emergenza e diritto penale del nemico, le nuove frontiere delle politiche autoritarie in occidente” con SIMONE RUINI (Commissione Internazionale FAI) e LORENZO CONIGLIONE (redattore di Umanità Nova).
Nuove forme di autoritarismo si uniscono ad una repressione dei movimenti e delle lotte sociali sempre più evoluta: cosa sta succedendo in Italia e in Europa?

ore21: concerto e DJ-set con:
> Afreak (roots reggae dalla Romagna cesenate)
dal patwa giamaicano fino al dialetto romagnolo, roots come solida base per sperimentazioni originali
https://www.youtube.com/watch?v=iVPaEUTm-4s
> La BaLotta Continua (combat ska da Bologna)
ska cover band, militante, resistente, antifascista… a prescindere!
https://www.youtube.com/watch?v=7VOqvblziks

> Rastablanco de Radici Nel Cemento (reggae da Roma)
la voce della storica band romana dei Radici nel Cemento
https://www.youtube.com/watch?v=t-iHMp4woVA
> DJ ELLE – P. (drum and bass, hip hop e live scratch)
https://soundcloud.com/user-472484240/dj-elle-p-db-mix

______________________
DOMENICA 28 MAGGIO

Ore 14: autodifesa digitale insieme al laboratorio HACKLABBO: un incontro per rispondere a tutte le vostre domande sull’uso di computer, telefonini, internet.
Le tecnologie invasive, la profilazione pervasiva a scopo commerciale e di controllo sociale, la censura governativa ed aziendale e la commercializzazione di massa di prodotti hardware e software che utilizzano licenze limitanti e brevetti intellettuali come armi legali e dogane virtuali sono gabbie sociali in cui l’utente viene rinchiuso.
Per uscirne analizziamo, smontiamo e scardiniamo le meccaniche in cui ci siamo fatti inscatolare, rivendicando la libera circolazione dell’informazione, il diritto alla privacy, all’anonimato e alla libertà di espressione ed invenzione.

Ore 15: dimostrazioni e prove di lacrosse con la Imola Lacrosse polisportiva Sport Up.
Cos’è il lacrosse? Non ti resta che provare per scoprirlo!

Ore 16: dibattito con le B.S.A.: “Brigate di Solidarietà Attiva: l’altra faccia della solidarietà nelle zone terremotate”, ne parleremo con ILARIA, DAVIDE e ARTURO.
Le Brigate di Solidarietà Attiva – Terremoto Centro Italia rifiutano il puro modello assistenzialista, mediante l’auto-organizzazione e il coinvolgimento in prima persona delle popolazioni terremotate nelle scelte della ricostruzione sociale oltre che materiale delle loro comunità. Lo scopo delle B.S.A. è di costituire percorsi collettivi utilizzando la solidarietà dal basso come metodo per la presa di coscienza collettiva e democratica dei soggetti coinvolti.

Ore 17 concerto con:
> Twosteps (indie acoustic duo da Imola)
canzoni riarrangiate secondo uno stile semplice e personale
> The Drunk Butchers (irish folk da Bologna)
un’ondata di folk, kilt e bottiglie vi seppellirà!!
https://www.youtube.com/watch?v=4UrI4PqcCek

Ore 20: incontro con MATTEO PUCCIARELLI, autore del libro “Anatomia di un populista. La vera storia di Matteo Salvini” .
Come analizzare e contrastare la nascita e l’espansione di nuovi populismi fondati sull’odio verso i migranti.

__________________________________
Ed altro ancora in via di organizzazione!

Info e spazio banchetti disponibile per tutte le associazioni e le realtà che volessero aderire (contattateci alla mail imola-antifascista@libero.it)

Nessuno spazio a fascisti, razzisti e sessisti!

Aggiornamenti e info sulla pagina facebook di Imola Antifascista

__________________________________

Le locandine degli appuntamenti del festival

27ore16 nullo

27ore17.30 autoritarismo

27ore21 concerto

28ore14 hacklabbo

28ore16 bsa

28ore17 concerto

28ore20 no-salvini

2° Festival di Imola Antifascista (sabato 27 e domenica 28 maggio 2017)

flyer-festival fb

Sabato 27 e domenica 28 maggio
dalle 14 fino a tarda serata
al Centro Sociale La Stalla (via Serraglio 20, Imola)

>>> 2° FESTIVAL IMOLA ANTIFASCISTA <<<

Due giorni di concerti, dibattiti, banchetti, bar, gastronomia con piadine e panini, spazio bimbi, sport popolari e free volley, mostre fotografiche e artistiche, palco e zona all’aperto!

IL PROGRAMMA!
___________________
SABATO 27 MAGGIO

ore 16: incontro con NULLO MAZZESI: artista, poeta, muratore e partigiano.
Nullo Mazzesi, nato e vissuto nel ravennate, racconta gli anni della guerra e del dopoguerra tra episodi di ribellione e lotte sociali.
https://www.youtube.com/watch?v=QC5BwkArMTU

ore 17.30: dibattito “Tra stato d’emergenza e diritto penale del nemico, le nuove frontiere delle politiche autoritarie in occidente” con SIMONE RUINI (Commissione Internazionale FAI) e LORENZO CONIGLIONE (redattore di Umanità Nova).
Nuove forme di autoritarismo si uniscono ad una repressione dei movimenti e delle lotte sociali sempre più evoluta: cosa sta succedendo in Italia e in Europa?

ore21: concerto e DJ-set con:
> Afreak (roots reggae dalla Romagna cesenate)
dal patwa giamaicano fino al dialetto romagnolo, roots come solida base per sperimentazioni originali
https://www.youtube.com/watch?v=iVPaEUTm-4s
> La BaLotta Continua (combat ska da Bologna)
ska cover band, militante, resistente, antifascista… a prescindere!
https://www.youtube.com/watch?v=7VOqvblziks

> Rastablanco de Radici Nel Cemento (reggae da Roma)
la voce della storica band romana dei Radici nel Cemento
https://www.youtube.com/watch?v=t-iHMp4woVA
> DJ ELLE – P. (drum and bass, hip hop e live scratch)
https://soundcloud.com/user-472484240/dj-elle-p-db-mix

______________________
DOMENICA 28 MAGGIO

Ore 14: autodifesa digitale insieme al laboratorio HACKLABBO: un incontro per rispondere a tutte le vostre domande sull’uso di computer, telefonini, internet.
Le tecnologie invasive, la profilazione pervasiva a scopo commerciale e di controllo sociale, la censura governativa ed aziendale e la commercializzazione di massa di prodotti hardware e software che utilizzano licenze limitanti e brevetti intellettuali come armi legali e dogane virtuali sono gabbie sociali in cui l’utente viene rinchiuso.
Per uscirne analizziamo, smontiamo e scardiniamo le meccaniche in cui ci siamo fatti inscatolare, rivendicando la libera circolazione dell’informazione, il diritto alla privacy, all’anonimato e alla libertà di espressione ed invenzione.

Ore 15: dimostrazioni e prove di lacrosse con la Imola Lacrosse polisportiva Sport Up.
Cos’è il lacrosse? Non ti resta che provare per scoprirlo!

Ore 16: dibattito con le B.S.A.: “Brigate di Solidarietà Attiva: l’altra faccia della solidarietà nelle zone terremotate”, ne parleremo con ILARIA, DAVIDE e ARTURO.
Le Brigate di Solidarietà Attiva – Terremoto Centro Italia rifiutano il puro modello assistenzialista, mediante l’auto-organizzazione e il coinvolgimento in prima persona delle popolazioni terremotate nelle scelte della ricostruzione sociale oltre che materiale delle loro comunità. Lo scopo delle B.S.A. è di costituire percorsi collettivi utilizzando la solidarietà dal basso come metodo per la presa di coscienza collettiva e democratica dei soggetti coinvolti.

Ore 17 concerto con:
> Twosteps (indie acoustic duo da Imola)
canzoni riarrangiate secondo uno stile semplice e personale
> The Drunk Butchers (irish folk da Bologna)
un’ondata di folk, kilt e bottiglie vi seppellirà!!
https://www.youtube.com/watch?v=4UrI4PqcCek

Ore 20: incontro con MATTEO PUCCIARELLI, autore del libro “Anatomia di un populista. La vera storia di Matteo Salvini” .
Come analizzare e contrastare la nascita e l’espansione di nuovi populismi fondati sull’odio verso i migranti.

__________________________________
Ed altro ancora in via di organizzazione!

Info e spazio banchetti disponibile per tutte le associazioni e le realtà che volessero aderire (contattateci alla mail imola-antifascista@libero.it)

Nessuno spazio a fascisti, razzisti e sessisti!

Aggiornamenti e info sulla pagina facebook di Imola Antifascista

__________________________________

Le locandine degli appuntamenti del festival

27ore16 nullo

27ore17.30 autoritarismo

27ore21 concerto

28ore14 hacklabbo

28ore16 bsa

28ore17 concerto

28ore20 no-salvini

Prossime iniziative di Imola Antifascista!

Nell’anniversario della Liberazione di Imola del 14 aprile 1945, Imola Antifascista rilancia una serie di appuntamenti che vanno oltre le ricorrenze, perchè non c’è modo migliore di ricordare l’antifascismo che praticandolo tutti i giorni!

15/4 > Ricordare non basta! Presidio antifascista a Imola (ore 10 @ piazza Caduti per la Libertà)
17/4 > Antifascisti/e sempre! Musica e parole a Monte Battaglia (dalle ore 12 @ Monte Battaglia)
25/4 > 25 aprile in piazza!
27-28/5 > 2° festival di Imola Antifascista

LE INIZIATIVE NEL DETTAGLIO!

Sabato 15/4 ore 10, in piazza Caduti per la Libertà (sotto l’orologio)
RICORDARE NON BASTA! PRESIDIO ANTIFASCISTA A IMOLA
Interventi e letture in ricordo della Liberazione di Imola del 14 aprile 1945.
Non solo per commemorare un anniversario ma per ribadire l’attualità dell’antifascismo!

2017-04-15 ricordare non basta
**************************************************

Lunedì 17/4 dalle ore 12, a Monte Battaglia
ANTIFASCISTI/E SEMPRE! MUSICA E PAROLE A MONTE BATTAGLIA
Dalle 12 e durante tutto il giorno: pranzo, bevande e socialità!
Dalle 14:
CONCERTO DEI MULINI A VENTO – folk resistente contro l’indifferenza –
“RESISTO ERGO SUM?” – un monologo tra pensieri e dubbi di ANDREA FLOPPY FILIPPINI
CONCERTO DI BOB CORN – cantautorato dal folk all’indie rock –

INFORMAZIONI UTILI
Monte Battaglia si trova a circa 45 minuti da Imola, si prende la via Montanara arrivando fino a Fontanelice, qui si volta a sinistra in via della Renana per svalicare verso Casola Valsenio e dopo 7 km si volta a destra in via Monte Battaglia, proseguendo finchè non si arriva.
Ritrovo per chi volesse partire insieme alle 12 al csa Brigata 36 in via Riccione 4 a Imola. Se volete partire con noi vi consigliamo di mandare un messaggio ai contatti qui sotto per organizzarci al meglio.
Info: tel 3934447953, mail imola-antifascista@libero.it, FB Imola Antifascista
Iniziativa annullata in caso di maltempo!

2017-04-17 monte battaglia
**************************************************

Martedì 25/4
25 APRILE IN PIAZZA!
25 aprile in piazza con Imola Antifascista, non solo per ricordare la Liberazione ma per tenere viva l’attualità dell’antifascismo!
Alla mattina volantinaggio in piazza Gramsci a Imola
Dalle 10 corteo antifascista a Bologna “Resistenza & Autogestione”, da Piazza dell’Unità al Pratello.
Finito il corteo e per tutta la giornata vi aspettiamo al Pratello R’esiste al banchetto di Imola Antifascista!

**************************************************

Sabato 27 e domenica 28 maggio
2° FESTIVAL DI IMOLA ANTIFASCISTA
Si ritorna con la 2° edizione del Festival di Imola Antifascista!
Due giornate ricche di incontri, mostre, concerti, banchetti e tanto altro!
Tieniti libero/a, non puoi mancare!
Presto ulteriori info!

CALENDARIO-IMOLA-ANTIFA-2017

Una lettera da Lidia Menapace

Pubblichiamo una lettera scritta da Lidia Menapace, partigiana 92enne, ringraziandola per le belle parole di cui siamo onorati/e

13316938_1448784178480902_3541972575797374897_o

“Nei giorni corsi sono stata in Ancona, a Imola, a Bertinoro per iniziative ben riuscite e interessanti, ma vorrei fermare l’attenzione in particolare su ciò che è successo ad Imola e che spero non sia stato rovinato il secondo giorno dal maltempo, che ho visto essere tremendo mentre ripartivo da Bertinoro per tornare a casa. Alla stazione di Forlì, dove attendevo il treno per andare a Bologna e di là a Bolzano è venuta una grandinata da far paura con chicchi di ghiaccio grossi come acini d’uva, un disastro per la campagna e spero appunto che la Festa di Imola, al suo secondo giorno, non vi sia incappata rovinosamente.

L’ho vista nascere, potrei dire. Infatti arrivata ad Imola dopo un disguido dovuto a incertezze organizzative da parte mia, mi ci sono insediata fin dal mattino, quando tutto era ancora ammucchiato, imballato, da metter su. Un graffito, come si suol chiamare, era tutto da dipingere e ho visto rizzare i pannelli, poi alcuni incominciare a tracciare line e zone di colore, fino a quando nel corso della giornata tutto si è venuto componendo: non avevo mai visto l’esecuzione di quei pannelli. Così pure ho seguito il costruirsi dei vari banchetti di abiti da barattare, gioielli libri vestiti, tutto ciò che si trova di solito nele feste. E un paio di dibattiti molto ben congegnati, di uno sulla Resitenza permanente -direi- facevo parte io pure con la bravissima Barbara Spinelli che parlava dei Curdi e delle Curde.

Ma la cosa che più mi ha colpita era la felicità di bambine e bambini che correvano a zig zag, si intrecciavano, si urtavano, si rotolavano, facevano giravolte e sgambetti agli adulti e alle adulte, si cozzavano con agilità e allegria con innocente caos, mandavano in cielo bandiere e striscioni e li componevano in improvvisate scorribande, insomma siamo restati/e umani per tutta la notte, una meraviglia.

È un inizio di alternativa rivoluzionaria, un avvio di rivoluzione culturale, la riscoperta della dimensione della vita come componente della politica, contro una visione noiosa accademica sacrificale mesta lamentosa dell’agire politico “militante”, sconfitto dall’agire politico attivo. Una goduria!

Lidia Menapace
30 Maggio 2016″

Conclusione Festival Imola Antifascista

13305041_1448784145147572_7445182990793558697_o

In questi due giorni di Festival Imola Antifascista centinaia di persone hanno partecipato, ascoltato, parlato, ballato, mangiato e bevuto, dipinto, giocato… in poche parole condiviso non solo un luogo fisico ma anche un’idea comune, ognuno/a arricchendola con il proprio contributo.

Insieme a tutti e tutte abbiamo ancora una volta ribadito l’importanza dell’antifascismo, non solo come opposizione al rigurgito di movimenti neofascisti e intolleranti, ma anche come messaggio per la costruzione di una società più equa e libera.

Ringraziamo perciò tutte le persone che sono passate a trovarci, ad aiutarci e a far sì che la festa riuscisse oltre ogni nostra aspettativa; giornate come queste sono molto faticose per chi organizza ma danno la forza e l’entusiasmo di andare avanti e cercare costantemente di migliorare.

Il nostro percorso continua, nessuno spazio ai movimenti neofascisti, Imola è ANTIFASCISTA tutti i giorni!